Castel d'Aiano
 

Comune appenninico della Linea Gotica II, che subì la completa distruzione nei bombardamenti alleati del novembre '44 e fu liberato il 5 marzo 1945 ad opera della 10a divisione da Montagna americana. Una volta entrati nel capoluogo, gli americani si acquartierarono, lasciando ai tedeschi le alture a nord del paese. Da queste posizioni partì l'offensiva di primavera del 14 aprile, che in pochi giorni portò allo sfondamento definitivo della Linea Gotica in Appennino. Ai "mountaineers" americani della 10a divisione sono dedicati il monumento e la piazza dietro il municipio, ma anche il monumento di Prà del Bianco, poco oltre il paese, dedicato al tenente Robert "Bob" Dole dell'85° reggimento, rimasto ferito e balzato alle cronache nel 1996 come candidato alla Casa Bianca quale avversario di Bill Clinton. Poco sotto la cresta delle Serre d'Aiano, un altro cippo è dedicato al soldato scelto John D. Magrath, anch'esso dell'85° reggimento, caduto in azione il 14 aprile e decorato con la Medal of Honor statunitense. Su queste alture, come su quelle dei monti Spe (vedi), Castellana, Grande, Rocca e Pigna, tutti a poca distanza dal capoluogo, vi sono sentieri che permettono di ritrovare sia i resti delle fortificazioni tedesche, sia quelli delle "fox holes" americane.
(Estratto da G. Ronchetti, "La Linea Gotica, i luoghi dell'ultimo fronte di guerra in Italia", Ed. Mattioli1885)



IMMAGINI

Il monumento alla 10th Mountain division sulla omonima piazza

Il cippo al soldato John Magrath, Medal of Honor degli Stati Uniti

LEGENDA:
Storie e Luoghi
Didattica e Memoria
Proposte Turistiche
News ed Eventi