Livergnano
 

Paese incastonato in un poderoso sperone roccioso alto 500 metri, nella strettoia dove transita la statale 65 verso Bologna, dove i tedeschi realizzarono una linea difensiva a sbarramento del crinale. Dal 9 ottobre 1944 gli americani ingaggiarono violenti combattimenti che si protrassero fino al 14, quando i tedeschi si ritirarono. Sopra il paese, sul monte Sconcola, un itinerario panoramico permette di visitare le postazioni e i rifugi del bastione, descritti in un cartellone esplicativo. Fuori dall'abitato, in direzione di Loiano, accanto alla statale è il monumento ai caduti del 361° reggimento della 91a divisione che strappò ai tedeschi lo sperone roccioso. Vi è stata posta anche una targa a ricordo del pilota brasiliano John Richardson Cordeiro e Silva, caduto con il suo Thunderbolt in questa zona il 6 novembre '44.
(Estratto da G. Ronchetti, "La Linea Gotica, i luoghi dell'ultimo fronte di guerra in Italia", Ed. Mattioli1885)



IMMAGINI

Veduta dello sperone roccioso di Livergnano

Il monumento ai caduti del 361 reggimento della 91a divisione

LEGENDA:
Storie e Luoghi
Didattica e Memoria
Proposte Turistiche
News ed Eventi